Acotel in rosso per 6,9 milioni, ma i ricavi crescono

SEMESTRALE

Il primo semestre chiude con un risultato netto in forte calo rispetto ai +555mila euro del primo semestre 2012. I ricavi crescono a 59,4 milioni dai 51 di un anno fa. Pesa la contrazione del segmento Digital Entertainment

di L.M.

Semestrale in rosso per Acotel Group che archivia i conti al 30 giugno con un risultato netto di -6,9 milioni (+555mila euro nello stesso periodo dello scorso anno), a fronte di ricavi in crescita a 59,4 milioni (51 milioni nel primo semestre 2012).

La società spiega in un comunicato che il peggioramento dei margini economici è ascrivibile essenzialmente ai minori risultati reddituali conseguiti attraverso l'erogazione dei servizi Digital entertainment e alle conseguenze dell'uscita di Intesa Sanpaolo dall'iniziativa Noverca.

L'ebitda consolidato è di -2,6 milioni (3,7 milioni nel primo semestre 2012), l'ebit consolidato si è portato a -6,6 milioni (1,5 milioni). La posizione finanziaria netta è  positiva per circa 20 milioni di euro. L'analisi per area di business evidenzia come i ricavi siano stati ottenuti per il 79% nell'area Acotel Interactive, per il 20% nell'area Acotel Tlc e per il rimanente 1% nell'area Acotel Net.

In particolare in un comunicato diffuso al termine della riunione del Consiglio di Amministrazione di Acotel Group è stato sottolineato che il gruppo presenta un miglioramento dei ricavi ed un peggioramento dei margini economici.

Scendendo nei dettagli la nota specifica che nell’area Acotel Interactive i servizi Digital Entertainment hanno generato ricavi per circa 35,4 milioni di euro, in crescita rispetto ai 29,1 milioni del 1° semestre dell’esercizio 2012, mentre l’attività di Mobile Services ha prodotto ricavi per circa 11,5 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 10 milioni nel corrispondente periodo 2012.

I ricavi derivanti dall’area di business Acotel Tlc sono stati pari a 11,8 milioni di euro (+6% rispetto al 2012) e sono stati ottenuti per il 64% dal segmento Mobile VAS Technology, in cui opera la controllata Jinny Software, e per il rimanente 36% da quello Mobile Communications in cui sono attive l’operatore mobile virtuale Noverca Italia S.r.l., Acotel S.p.A. e Acotel do Brasil Ltda.

Infine, i ricavi ottenuti nell’area Acotel Net sono stati pari a 693 mila Euro, in leggera flessione rispetto ai 728 del medesimo semestre del 2012, e riguardano essenzialmente la progettazione, la produzione e la manutenzione di sistemi elettronici di sicurezza in Italia da parte della controllata AEM S.p.A.

Dal punto di vista geografico, si conferma l’elevata diversificazione delle fonti di reddito in quanto i ricavi sono stati conseguiti per il 31% in Italia, per il 25,7% in America Latina, per il 17,9% in Medio Oriente, per il 13,9% in Nord America, per il 7,2% negli altri paesi europei, peril 3,8% in Africa e per il rimanente 0,5% in Asia.

L’Ebitda consolidato si è attestato a circa -2,6 milioni di Euro, in flessione rispetto ai +3,7 del corrispondente semestre del 2012, essenzialmente a causa della minore marginalità conseguita nell’area Acotel Interactive.

Al netto degli ammortamenti e delle svalutazioni di attività non correnti (2,2 milioni di euro), della svalutazione dell’avviamento generatosi con la sottoscrizione della quota inoptata da Intesa Sanpaolo e degli aumenti di capitale deliberati dalla Noverca Srl e dalla Noverca Italia Srl (1,7 milioni di euro), il risultato operativo di Gruppo (Ebit) è negativo per 6,6 milioni di euro rispetto ai +1,5 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente.

Considerato il risultato della gestione finanziaria (+119 mila euro), la stima delle imposte del periodo (-371 mila euro) e il risultato di pertinenza di terzi (+131 mila euro), il risultato consolidato del primo semestre 2013 è pari a -6,9 milioni di euro (+555 mila euro nel primo semestre 2012).

La marginalità complessiva del Gruppo è risultata fortemente penalizzata dagli ingenti investimenti pubblicitari (12,4 milioni di euro rispetto ai 5,7 milioni di euro del primo semestre 2012) sostenuti nell’area di business Acotel Interactive per acquisire clienti in nuove aree geografiche e promuovere i nuovi servizi, integralmente realizzati internamente, dedicati in particolare agli utilizzatori di smartphone, dai risultati operativi negativi consuntivati dalla Noverca S.r.l. e dalla Noverca Italia S.r.l. nell’area di business Acotel Tlc (-3,8 milioni di euro il contributo complessivo al risultato consolidato), e dagli investimenti in risorse umane e tecnologiche necessarie per completare e promuovere l’offerta commerciale dell’area di Business Acotel Net, con particolare riferimento ai servizi Energy che consentono di misurare i consumi energetici (elettricità, gas, acqua) al fine di controllare l'efficienza di utilizzo degliimpianti, ottimizzare i consumi e ridurre i costi.

Il business condotto nell’Area Acotel Interactive, sottolinea la nota, comporta l’alternarsi di periodi in cui la marginalità viene sacrificata per aumentare, attraverso l’investimento pubblicitario, la quota di mercato presidiata, ad altri in cui la base clienti genera ricavi, sostanzialmente non gravati da costi variabili, che consentono sia il rientro degli investimenti effettuati sia il conseguimento di interessanti risultati reddituali.

A tale riguardo il management, afferma il comunicato del Gruppo, confortato dai positivi risultati ottenuti in termini di acquisizione di nuovi clienti, prevede sia di continuare ancora per qualche mese con investimenti pubblicitari importanti, sia di dare avvio alla fase di recupero della marginalità nell’Area Acotel Interactive entro la fine del presente esercizio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 09 Agosto 2013

TAG: Acotel Group, Digital Entertainment, Acotel Interactive, Acotel Tlc, Acotel Net, Jinny Software, Noverca, Intesa San Paolo

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store