Vodafone: accordo con Verizon, per Colao "bottino" da 130 mld di dollari

IL DEAL

Il gruppo britannico cede il 45% di Verizon Wireless. L'operazione smuove anche il mercato europeo delle Tlc. Goldman Sachs aumenta il rating del settore da cautious a neutral

di Federica Meta

Verizon Wireless diventa tutta americana. È stato raggiunto l'accordo da 130 miliardi fra Vodafone e Verizon per la maxi cessione del 45% della joint venture in possesso degli inglesi. Lo comunica una nota di Verizon

"I consigli di amministrazione di Vodafone e Verizon - si legge in una nota - hanno approvato l'operazione, che dovrebbe chiudersi nel primo trimestre 2014. La transazione concederà a Verizon il 100% di Verizon Wireless"

Secondo il ceo di Verizon, Lowell McAdam "l'accordo odierno eè una pietra miliare per Verizon''.  ''Le nostre due società hanno avuto una partnership di successo e hanno fatto crescere Verizon Wireless divenuta un 'leader di mercato. Auguro a Lowell e alla squadra Verizon di continuare il successo nei prossimi anni'' mette in evidenza l'amministratore delegato di Vodafone, Vittorio Colao.

Secondo l'agenzia Bloomberg, Verizon ha messo insieme almeno sei istituti di credito che hanno fornito circa 10 miliardi ciascuno.

L'impatto sul mercato europeo delle Tlc dell'accordo è notevole. L'acquisizione di Verizon Wireless da parte di Verizon porta, infatti, in Europa una quantità di denaro, la maggior parte liquido, che potrebbe dare un po' di fiato al settore. Al tavolo dei “festeggiamenti” ci sarebbe anche l'Italia, se nell'accordo rientrerà - come sostiene Bloomberg - la vendita agli inglesi della quota Verizon del 23% di Vodafone Italia, che vale circa 4 miliardi di euro. L'intesa - in base alle stime di Nomura - potrebbe distribuire un dividendo speciale di 30 miliardi di dollari e portare il debito netto in linea con l'ebitda.

Un'operazione che - se confermata - rappresenterebbe, a detta di molti analisti, un successo per il nostro Paese: la vendita infatti consentirebbe a Vodafone, il secondo operatore al mondo di telefonia cellulare dopo China Mobile, di contare su risorse per rafforzare le sue attività core in Europa, che hanno incontrato difficoltà in seguito alla crisi.

E in questo contesto Goldman Sachs ha alzato il rating del settore delle telecomunicazioni in Europa a “neutral” da “cautious”. Nel report si legge che la decisione è conseguenza del trend di consolidamento in atto nel comparto. Il broker indica Deutsche Telekom e Telefonica  come titoli preferiti, seguiti da BSkyB e BT Group.

Anche gli esperti di Mediobanca Securities in una nota ricordano che le operazioni nel comparto europeo della telefonia hanno aumentato l'interesse (e le speculazioni) sul settore e, quindi, continuano a pensare che qualcosa in Europa accadrà e che Vittorio Colao ha già piani ben precisi per il mercato. L'interesse sta crescendo anche sul mercato italiano come conseguenza del fatto che "l'insostenibile battaglia sui prezzi probabilmente potrebbe finire dopo un'estate estremamente calda e dei primi segnali di recupero a livello macro", concludono da Mediobanca Securities.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 02 Settembre 2013

TAG: verizon, vodafone, vittorio colao, goldman sachs, mediobanca securities

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store