Cicchetti a capo della rete di Telecom

Telecom Italia

Sostituisce Stefano Pileri alla testa della direzione Technology & Operations. Andrea Mangoni guiderà la funzione Administration, Finance and Control. Alla funzione Administration, Finance and Control va Andrea Mangoni. Abolita la funzione Disposal.

Sarà Oscar Cicchetti a sostituire Stefano Pileri, che ha lasciato la società, alla testa della Rete di Telecom Italia. Lo ha reso noto un comunicato del gruppo che spiega che a Cicchetti è stata affidata, con decorrenza immediata, la responsabilità della direzione Technology & Operations. La responsabilità della Direzione Marketing Operations, prima in capo a Cicchetti, è stata assunta da Marco Patuano.

Alla funzione Administration, Finance and Control viene nominato Andrea Mangoni che mantiene ad interim la responsabilità di International Business.

"L’avanzamento delle attività assegnate alla funzione Disposals, affidata a Giovanni Stella, rende fin d’ora prefigurabile il conseguimento entro l’anno degli obiettivi di avvio e impostazione programmatica delle dismissioni ad essa attribuiti", spiega il comunicato. Conseguentemente, "con decorrenza 1° gennaio 2010, la funzione Disposals viene abolita e le relative attività confluiscono per competenza nelle diverse strutture aziendali".

Con tale riorganizzazione, commenta l’amministratore delegato del Gruppo Franco Bernabè, : “il gruppo Telecom Italia ha già percorso una buona parte del cammino di trasformazione delineato nel piano industriale presentato lo scorso dicembre al mercato e agli azionisti". Il nuovo assetto manageriale  vuole essere un ulteriore presupposto allo sviluppo con l’obiettivo primario di adeguare il nostro lavoro alle moderne esigenze dei consumatori e delle imprese”.

“A Stefano Pileri, che non ha ritenuto di accettare una diversa responsabilità che gli avevamo proposto, devo un ringraziamento sentito per il grande lavoro che in questi anni ha svolto per l’azienda - dice Bernabè - oltre a un riconoscimento della indiscussa professionalità e dedizione con cui ha sempre assolto i suoi compiti. A Stefano auguro un futuro di pari successo a quello avuto nel suo lungo percorso alla guida dello sviluppo delle reti e dell’innovazione di Telecom Italia”.

09 Novembre 2009