BANDA LARGA/3 Pileri (Csit): "Non ignorare il ruolo delle Regioni"

BANDA LARGA/3

Il presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici invita il comparto a tenere duro: "I segnali deboli della ripresa non devono scoraggiare gli investimenti"

“La banda larga è uno degli strumenti fondamentali per superare il digital divide che ancora frena lo sviluppo dell’economia e la riforma della Pubblica Amministrazione e rappresenta una infrastruttura vitale; è quindi auspicabile che il Piano triennale definito dal Governo trovi rapida attuazione. In questo processo non si può ignorare il ruolo delle Regioni che hanno già dichiarato la loro disponibilità a reperire una parte delle risorse che il Governo si è impegnato a garantire quando la ripresa avrà basi più robuste". Spinge sul broadband il presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Stefano Pileri.

"I segnali ancora deboli della ripresa non devono comunque scoraggiare gli investimenti nei settori che svolgono una funzione anticiclica e hanno dimostrato di considerare l’innovazione tecnologica e i servizi come strumenti fondamentali per rilanciare la produttività e l’occupazione”.

09 Novembre 2009