Telefonica, nei primi nove mesi utile netto stabile a 5,6 mld. Scendono i ricavi

DATI FINANZIARI

di Patrizia Licata
Risultati finanziati con luci e ombre per Telefonica, la più grande compagnia telefonica in Europa per capitalizzazione di mercato, nonché principale socio industriale di Telecom Italia. Le entrate sono scese del 3,3% a 41,72 miliardi di euro, al di sotto degli attesi 41,93 miliardi. L’Oibda (il risultato operativo prima degli interessi e degli ammortamenti) è diminuito del 2,2% e l’utile operativo ha registrato un -2%, mentre gli utili netti nei primi 9 mesi dell'anno sono saliti dello 0,3% a 5,61 miliardi di euro, in linea con le attese. Telefonica ha migliorato l’indebitamento e oggi dispone di un flusso di cassa di 6,73 miliardi di euro. Bene il CapEx nei primi nove mesi del 2009: 4,37 miliardi, e il flusso di cassa operativo (Oibda-CapEx) è di 12,27 miliardi, in crescita del 10,1% anno-su-anno.

Questa performance si deve soprattutto alla crescita di Telefónica Latinoamérica (+31,4%) e Telefónica Europe (+16,1%), che hanno controbilanciato la diminuzione del cash flow generato da Telefónica España. Anche il contributo all’Oibda di gruppo di quest’ultima è diminuito, segno della maturazione del mercato spagnolo. E’soprattutto la filiale latinoamericana a spingere le performance di Telefonica: fatturato +5,8%, Oibda +13,5%, flusso di cassa operativo +31.4%. La strategia seguita dal gruppo spagnolo negli ultimi mesi ha mirato alla diversificazione delle attività e delle regioni in cui è presente. I risultati che ha ottenuto, sostiene l’azienda, dimostrano la validità del suo business plan concentrato sull’estensione della base clienti, sulla promozione dell’uso dei suoi servizi e sull’aumento dell’efficienza e del flusso di cassa. Nei primi nove mesi del 2009 Telefónica ha registrato un aumento degli accessi totali del 6,6% rispetto a settembre 2008: oggi sono oltre 268 milioni, una crescita trainata dal wireless (+8.9%), dal broadband fisso (+9.8%) e dalla pay TV (+15.1%).

Le spese operative sono state ridotte del 5,2% a 25,77 miliardi, rispetto alla fine di settembre 2008. Telefónica ha confermato i target finanziari per il 2009 e il pagamento di un dividendo di 1,15 euro per azione.

12 Novembre 2009