Calabrò: "Telefonate mobili, esamineremo la questione tariffe a tempo"

TELEFONIA MOBILE

Il presidente dell'Agcom: "Siamo in cerca di un accordo con gli operatori. Auspichiamo che tra una molteplicità di tariffe ce ne sia almeno una che risponda a delle unità temporali"

In uno dei prossimi consigli l'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni esaminerà la questione della tariffazione delle telefonate a secondi su cui con i gestori è in corso "la ricerca di un agreement", cioè di un accordo. Ad annunciarlo è il presidente dell'Agcom, Corrado Calabrò, che spiega come "alcuni operatori si mostrano favorevoli, altri meno" alla tariffazione delle telefonate mobili con una "scansione commisurata ad una unità temporale anziché a blocchi".

Il presidente dell'Agcom ammette che su questo terreno "c'è un profilo da considerare che riguarda larvatamente la concorrenza", nel senso che se i gestori proponessero tutti una tariffa analoga si profilerebbe un'intesa, ma ciò che Calabrò auspica è che "tra una molteplicità di tariffe ce ne sia almeno una che risponda a delle unità temporali", anziché dunque a blocchi di unità o a scatti.

24 Novembre 2009