Romani: "Aspettiamo strategia precisa da Telecom"

IL MINISTRO

Il viceministro alle Comunicazioni ha accolto con favore la posizione del presidente Galateri in merito alla collaborazione con gli Olo sulla nuova rete a banda larga. Ma a Bernabè manda a dire: "Ci aspettiamo una strategia industriale più precisa in tempi rapidi"

di Mila Fiordalisi
"Da Telecom Italia ci aspettiamo una strategia industriale più precisa e definita. E anche abbastanza rapidamente". Ha scelto il palco del convegno dedicato alle celebrazioni dei cento anni dal Nobel a Guglielmo Marconi il viceministro alle Comunicazioni, Paolo Romani, per ribadire la propria posizione in merito all’azienda capitanata da Franco Bernabè.

Riguardo alle strategie Romani si riferisce anche ai piani per la banda larga. “Abbiamo accolto con favore le dichiarazioni del presidente Galateri", ha sottolineato Romani. “Siamo aperti a collaborazioni con altri operatori in segmenti specifici”, ha dichiarato ieri il presidente di Telecom Italia Galateri, a margine dell’evento di consegna del “premio per il lavoro” organizzato da Manpower Italia.

Riguardo alla posizione di Bernabè, che è parso meno possibilista al riguardo Romani ha commentato che "il presidente di Telecom è portatore delle indicazioni del cda". Romani ha inoltre ribadito che "non è possibile fare la nuova rete senza Telecom".

11 Dicembre 2009