In Spagna Orange spinge sulla banda larghissima

FIBER TO THE HOME

La filiale spagnola del gruppo di Tlc avvia un test pilota per l'Ftth per offrire connessioni a Internet a 50 Mbps. Parte la sfida a Telefonica

di Patrizia Licata
Orange Espana avvia un test pilota per l’Ftth: un timido ma importante passo verso l’ingresso nella fibra ottica, perché si tratta del primo progetto per la filiale spagnola dell’operatore francese che abbia carattere commerciale (i precedenti sono stati tutti di tipo tecnico). Orange Espana pone in pratica le basi per diventare concorrente di Telefonica, l’unica al momento a offrire l’Ftth in Spagna, mentre gli altri operatori sul mercato iberico, Vodafone e Jazztel, hanno dichiarato che la fibra non rientra per adesso nei loro progetti.

La Fibre-to-the-home, o Ftth, è una tecnologia di accesso di nuova generazione che utilizza la fibra ottica nella connessione dell’ultimo miglio e offre velocità da 10 fino a 100 volte superiori alle modalità di connessione alternative. Gli utenti di Orange Espana, in particolare, potranno accedere alla banda larga con velocità fino a 50 Mbps sia in download che in upload, secondo quanto riporta il quotidiano nazionale Cinco Dias. Il progetto pilota si limiterà a servire gli utenti del quartiere di Retiro a Madrid. Orange offrirà il servizio Ftth a 50 Mbps come parte di un abbonamento che include una tariffa flat per la voce e servizi di tv digitale, con un prezzo che parte da 44,95 euro al mese.

28 Gennaio 2010