Battesimo per il Berec, l'Authority per le Tlc Ue

EUROPA

A Bruxelles prima riunione dei rappresentanti dei 27 Stati membri al tavolo del nuovo Regolatore istituito nell'ambito del Telecoms Package

di Mila Fiordalisi
Battesimo ufficiale oggi a Bruxelles per il Berec, la nuova Autorità che riunisce i regolatori delle telecomunicazioni dei 27 Paesi membri istituito nell'ambito del Telecoms Package. Nel mercato europeo operano 12 operatori di telecomunicazioni fisse e 10 operatori di telecomunicazioni mobili.

"Berec deve contribuire ad una applicazione coerente del nuovo quadro regolatorio e anche ad una regolamentazione che tenga conto degli interesse dei consumatori e degli investitori", commenta Michael Bartholomew, direttore di Etno, l'associazione che rappresenta le grandi compagnie di Tlc europee.

Secondo l'Etno gli orientamenti normativi per quanto possibile devono essere accompagnati da analisi costi-benefici o una valutazione d'impatto.

La revisione del quadro regolatorio prevede la cooperazione tra Berec, Commissione europee e Authority nazionali nelle procedure di notifica per l'attuazione della regolamentazione ex ante. In questo contesto, Etno chiede l'introduzione di un diritto per le aziende "coinvolte" ad essere ascoltate direttamente dal Berec in tali procedure.

In linea con il Telecoms Package, Berec - auspica l'Etno -dovrebbe rafforzare il mercato interno e, al tempo stesso lavorare sulla deregolamentazione soprattutto in vista di creare le migliori condizioni per investimenti ad alto rischio nelle reti di accesso di prossima generazione

28 Gennaio 2010