Nokia sfida la concorrenza. Giù del 10% i prezzi degli smartphone

STRATEGIE

L'azienda sfida i competitor Samsung e Sony Ericsson. Intanto Ovi Maps in versione gratuita "incassa" oltre 1,4 mln di download

di Federica Meta
Nokia affila le armi per sbaragliare la concorrenza. La casa finlandese ha tagliato del 10% i prezzi di listino degli smartphone, con l’obiettivo di tenere testa a produttori come Samsung e Sony Ericsson. “I cambi di prezzi sono parte delle normali attività aziendali in corso – fanno sapere dal quartier generale di Helsinki -. Ogni tanto durante l’anno si tagliano i prezzi di alcuni device  per adeguare l'offerta alle mutevoli condizioni di mercato”.

Il taglio fa seguito all’annuncio della crescita del market share  proprio nel comparto degli smartphone dive Nokia è passata dal 35% del terzo trimestre 2009 al 40% del quarto, grazie al lancio di nuovi modelli.

Ma il 2010 di Nokia inizia anche con un'altra buona notizia. Il produttore incassa anche il successo della nuova versione Ovi Maps, con navigazione pedonale e veicolare gratuita: dallo scorso 21 gennaio – data in cui è stato lanciato il servizio - sono stati oltre 1,4 milioni i download del servizio.
 
"Abbiamo raggiunto una media di un download al secondo, 24 ore al giorno - spiega Anssi Vanjoki, executive vice president di Nokia -.Quando abbiamo presentato il servizio di navigazione gratuita pedestre e veicolare sapevamo che avrebbe cambiato le regole del gioco. Il numero di persone che oggi utilizzano i loro Nokia per la navigazione, e di conseguenza che cercano applicativi geolocalizzati sta crescendo anche più velocemente del previsto".

Il successo della nuova versione Ovi Maps è un elemento chiave della strategia di Nokia per guidare il mercato delle mappe e della navigazione mobile e dei servizi di localizzazione. Facendo leva sul proprio investimento in Navteq, l’azienda ha potuto eliminare i costi associati alla navigazione veicolare e pedonale e sta attivando velocemente una massiccia base di utenti a cui si può offrire nuove funzionalità contenuti e servizi associati alla localizzazione.

"Il successo del servizio è una grande notizia per gli sviluppatori di  applicazioni. Nel giro di pochi giorni vi è una base installata di oltre 1 milione di utenti attivi tutti potenzialmente affamati di innovative applicazioni geolocalizzate - sottolinea Vanjoki -. Anche gli operatori avranno così l’opportunità di vendere più piani tariffari dati e un pacchetto completo per la navigazione  sia ai clienti esistenti che a quelli nuovi."

Al 31 gennaio 2010 i primi cinque Paesi in cima alla classifica dei download di OVI Maps sono stati: Cina, Italia, Regno Unito, Germania e Spagna. I cinque dispositivi Nokia su cui è stato installato il  download sono: Nokia 5800 XpressMusic, Nokia mini N97, Nokia N97, Nokia 5230 e Nokia E72.

Dal mese prossimo tutti i nuovi smartphone Nokia con Gps integrato includeranno la nuova versione di Ovi Maps, precaricata con informazioni cartografiche locali, funzioni superiori di navigazione pedonale e veicolare e accesso gratuito alle guide Lonely Planet e Michelin. 

03 Febbraio 2010