Una seconda vita per Zero9?

MOBILE

La società è stata messa in liquidazione lo scorso agosto. Ma il fondo di investimento Orlando Italy, entrato successivamente nella partita, sta ora contattando i creditori per ripianare il debito. Intanto il piano di riorganizzazione comincia a dare i primi positivi frutti

di Mila Fiordalisi
Forse uno spiraglio in fondo al tunnel per Zero9, fra le principali mobile company in Italia specializzate nel settore della ideazione, produzione, aggregazione e distribuzione di contenuti multimediali, principalmente nel campo dei servizi di intrattenimento, via telefonia mobile.

La società che sembrava alla fine del proprio percorso - ad agosto scorso il socio di maggioranza Investment Industrial (60%) ha deciso di metterla in liquidazione - potrebbe avere un destino diverso da quanto preannunciato. Subito dopo la notizia della messa in liquidazione è entrato nella partita il fondo di investment industrial Orlando Italy, attraverso la controllata Tielle One. Secondo quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni il Fondo sta contattando tutti i creditori di Zero9 per saldare i debiti dell'azienda. Operazione che potrebbe significare una "ripresa" dell'azienda (il Fondo ha acquisito il diritto di prelazione in caso di vendita dell'azienda da parte dei soci).

Saldati i debiti con i creditori si potrebbe infatti optare per un "piano bis" considerato che la macchina della riorganizzazione avviata a novembre scorso (in cassa integrazione 30 degli 80 dipendenti della sede italiana) starebbe già dando risultati positivi sul fronte dei profitti.

08 Febbraio 2010