Ericsson si riorganizza. E Mirtillo sale in Europa

UNA STRUTTURA PIù SNELLA

La promozione di Mirtillo a capo della regione Mediterranean potrebbe fare da viatico per la sua crescita in Italia. Secondo indiscrezioni in corsa per la poltrona di Country manager, attualmente di Cesare Avenia, ci sarebbe Gianpaolo Demi

di Davide Lombardi
Profonda riorganizzazione in casa Ericsson: Hans Vestberg, Ceo dell’azienda, ha annunciato che le attuali 23 market unit verranno accorpate in 10 macroregioni. La guida di una di queste, la Mediterranean, sarà affidata ad un italiano, Nunzio Mirtillo, attuale  Head of Business Operations nella Market Unit South East Europe e Presidente di Pride Spa, il system integrator italiano acquisito di recente da Ericsson. La nuova riorganizzazione sarà operativa dal primo aprile. Le importanti divisioni  China&North East Asia e North America sono state affidate rispettivamente e Mats Olsson e Angel Ruiz.

“Angel e Mats hanno contribuito alla crescita delle nostre quote di mercato in Cina e nel Nord America – ha affermato Vestberg -, inoltre il team esecutivo ora è più diversificato e abbiamo focalizzato la nostra attenzione sul cliente nelle strategie a breve così come in quelle a lungo termine. Confido nel fatto che Ericsson continuerà ad essere un player forte nel nuovo decennio”.

Nel nuovo Executive Leadership Team viene riconfermato il ruolo a livello globale quale Chief Brand Officer di Cesare Avenia. Avenia continua a mantenere anche i suoi altri due incarichi: Head della Market Unit South East Europe e Ad di Ericsson Italia. Tre incarichi importanti e impegnativi, che ben difficilmente potranno essere mantenuti contemporaneamente a lungo. In effetti, è probabile che Alenia lasci la guida operativa dell’azienda italiana, pur senza per questo tagliare definitivamente i ponti con la realtà del nostro Paese. È ancora presto per dire chi sarà il suo sostituto, anche se non mancano i primi rumors. Quando Avenia è stato messo a capo del gruppo in Italia proveniva da una lunga carriera all’estero. Non è dunque escluso che Vestberg possa decidere di attingere alla riserva di manager del gruppo a livello globale. Così come non va esclusa la possibilità che il successore di Avenia possa venire anche da qualche azienda esterna al gruppo.  I cacciatori di teste sarebbero già al lavoro.

Il terzo scenario, forse il più probabile, vede invece il prossimo capo di Ericsson Italia arrivare proprio dall’interno del gruppo tricolore. In tal caso, secondo alcuni la promozione di Mirtillo a livello internazionale potrebbe dimostrarsi un importante viatico anche per la sua crescita in Italia. Tuttavia, altre voci di corridoio vedono in corsa per la poltrona di country manager anche Giampaolo Demi, l’uomo che ha seguito da vicino i processi di integrazione della Marconi in Ericsson Italia.

Intanto, arrivano novità anche dal fronte interno. Alessio Zavaglia, direttore dei public affairs si appresta a lasciare l’azienda. Le sue funzioni sono state per ora assunte da Clara Pelaez, direttore Marketing&Strategy di Ericsson Italia.

08 Febbraio 2010