La rete in fibra "trainata" da file sharing e Iptv

L'ANALISI

Abi Research: nel 2014 stimati 501 mln di abbonati al broadband. La diffusione di applicazioni di scambio file e la Tv via Web faranno lievitare la domanda di reti ultraveloci

di Patrizia Licata
I consumatori di tutto il mondo continuano ad abbracciare nuove applicazioni online come il file sharing, l’IpTv e i giochi e chiedono accesso alla banda larga ultra-veloce basata sulla fibra ottica. Secondo il nuovo studio di Abi Research intitolato “Broadband subscribers market data”, a fine 2014 ci saranno 501 milioni abbonati al broadband, di cui 106 milioni connessi su fibra. Il numero di abbonati alla banda larga fissa ha raggiunto quota 422 milioni a fine 2009, una crescita del 9% rispetto al 2008, un risultato dovuto anche alla maggiore offerta di servizi triple-play da parte dei provider e al calo dei costi di accesso, come nota Abi.   

Nella corsa alla banda larga, il Dsl continua ad essere la tecnologia dominante per il collegamento wireline (65% del mercato mondiale del broadband consumer), mentre cavo e fibra rappresentano rispettivamente il 25 e l’11%. Ma anche se si contavano ancora solo 44 milioni di abbonati su fibra a fine 2009, Abi sostiene che il numero di iscritti alla fiber broadband avanza a passi da gigante, con un tasso di crescita annuale composito del 20% dal 2008 al 2014.

"Scambio di files, download di musica, tv su protocollo Ip, giochi online e video conferenze sono tutte applicazioni che spingono in alto la domanda da parte degli utenti di connessioni a Internet ultra-veloci. Il numero di abbonati alla banda larga su fibra cresce di pari passi con l’adozione di questi servizi”, commenta il ricercatore di Abi, Khin Sandi Lynn.

La regione con maggiore penentrazione della banda larga su fibra è l’Asia-Pacifico, seguita dal Nord America. L’Asia-Pacifico rappresenta qusi l’84% degli abbonati mondiali alla fiber broadband. Sud Corea e Giappone sono i Paesi dove le connessioni su fibra sono più diffuse e la giapponese Ntt è il maggior operatore della banda larga su fibra, con circa 12 milioni di clienti. L’Europa occidentale resta molto indietro, con circa 2 milioni di abbonati nel 2009.

10 Febbraio 2010