Santoni (Sap Italia): "Far ripartire gli investimenti nella PA"

OUTLOOK 2010/17

Cosa segna il barometro dell’Ict italiano in questo inizio del 2010? Siamo andati a sentire i pareri dei maggiori top manager delle aziende del settore. L'Ad di Sap Italia: "L'investimento in tecnologia per le amministrazioni è uno straordinario motore di efficienza per l'intero sistema Paese"

Le indicazioni che sto ricevendo da parte delle aziende italiane mi portano a guardare al 2010 con un cauto ottimismo, supportato anche dal trend positivo negli investimenti che ho visto concretizzarsi nella parte finale dell’anno appena concluso.
I manager e gli imprenditori con cui mi sono confrontato nell’ultimo periodo hanno dichiarato di attendersi per l’anno nuovo una leggera crescita dei budget IT con un orientamento che rimane focalizzato alla riduzione dei costi operativi con lo scopo di dare più linfa a nuovi progetti. Un ambito che vede molto impegnati i grandi gruppi italiani, è quello dell’internazionalizzazione del business, con una conseguente crescente necessità di migliore governance aziendale, visibilità sulle informazioni relative alle performance e soluzioni a  supporto dell’adeguamento alle normative di altri paesi. In quest’ottica, mi aspetto una sempre maggiore focalizzazione da parte delle aziende verso soluzioni di Business Intelligence e Governance Risk and Compliance. Ho verificato anche una sempre e maggiore attenzione al tema della gestione delle risorse umane, soprattutto in un’ottica di change management.

La velocità dei cambiamenti che caratterizzano oggi il mercato, ha un forte impatto sulle competenze e sui ruoli delle persone all’interno delle organizzazioni. È necessario quindi adottare un approccio più strutturato a temi quali la gestione dei talenti che da sempre rappresenta un punto cruciale per le aziende. Un altro tema chiave per le aziende, emerso già nel 2009, è l’attenzione alla  sostenibilità a 360 gradi che avrà un impatto per lo sviluppo economico, etico e sociale delle imprese. Sap è impegnata, sia nell’adottare queste politiche nella propria gestione di impresa, sia nell’offrire ai propri clienti soluzioni tecnologiche dedicate. Guardando i settori di industria ci aspettiamo conferme del trend positivo dell’investimento IT nella pubblica amministrazione, soprattutto in ambito locale.

Nello scorso anno abbiamo misurato investimenti importanti e la partenza di numerosi progetti. In particolare l’investimento in tecnologia per la pubblica amministrazione rappresenta uno straordinario motore di efficienza per l’intero sistema paese in grado di portare semplificazione nel rapporto tra aziende, istituti finanziari e cittadini. Rivolgendo invece lo sguardo al segmento delle piccole e medie imprese abbiamo visto una fase positiva nella parte finale del 2009 con una ripresa che attendiamo di vedere confermata nell’anno in corso.
p italia

Le indicazioni che sto ricevendo da parte delle aziende italiane mi portano a guardare al 2010 con un cauto ottimismo, supportato anche dal trend positivo negli investimenti che ho visto concretizzarsi nella parte finale dell’anno appena concluso.
I manager e gli imprenditori con cui mi sono confrontato nell’ultimo periodo hanno dichiarato di attendersi per l’anno nuovo una leggera crescita dei budget IT con un orientamento che rimane focalizzato alla riduzione dei costi operativi con lo scopo di dare più linfa a nuovi progetti. Un ambito che vede molto impegnati i grandi gruppi italiani, è quello dell’internazionalizzazione del business, con una conseguente crescente necessità di migliore governance aziendale, visibilità sulle informazioni relative alle performance e soluzioni a  supporto dell’adeguamento alle normative di altri paesi. In quest’ottica, mi aspetto una sempre maggiore focalizzazione da parte delle aziende verso soluzioni di Business Intelligence e Governance Risk and Compliance. Ho verificato p italia

Le indicazioni che sto ricevendo da parte delle aziende italiane mi portano a guardare al 2010 con un cauto ottimismo, supportato anche dal trend positivo negli investimenti che ho visto concretizzarsi nella parte finale dell’anno appena concluso.
I manager e gli imprenditori con cui mi sono confrontato nell’ultimo periodo hanno dichiarato di attendersi per l’anno nuovo una leggera crescita dei budget IT con un orientamento che rimane focalizzato alla riduzione dei costi operativi con lo scopo di dare più linfa a nuovi progetti. Un ambito che vede molto impegnati i grandi gruppi italiani, è quello dell’internazionalizzazione del business, con una conseguente crescente necessità di migliore governance aziendale, visibilità sulle informazioni relative alle performance e soluzioni a  supporto dell’adeguamento alle normative di altri paesi. In quest’ottica, mi aspetto una sempre maggiore focalizzazione da parte delle aziende verso soluzioni di Business Intelligence e Governance Risk and Compliance. Ho verificato anche una sempre e maggiore attenzione al tema della gestione delle risorse umane, soprattutto in un’ottica di change management. La velocità dei cambiamenti che caratterizzano oggi il mercato, ha un forte impatto sulle competenze e sui ruoli delle persone all’interno delle organizzazioni. È necessario quindi adottare un approccio più strutturato a temi quali la gestione dei talenti che da sempre rappresenta un punto cruciale per le aziende. Un altro tema chiave per le aziende, emerso già nel 2009, è l’attenzione alla  sostenibilità a 360 gradi che avrà un impatto per lo sviluppo economico, etico e sociale delle imprese. Sap è impegnata, sia nell’adottare queste politiche nella propria gestione di impresa, sia nell’offrire ai propri clienti soluzioni tecnologiche dedicate. Guardando i settori di industria ci aspettiamo conferme del trend positivo dell’investimento IT nella pubblica amministrazione, soprattutto in ambito locale.

Nello scorso anno abbiamo misurato investimenti importanti e la partenza di numerosi progetti. In particolare l’investimento in tecnologia per la pubblica amministrazione rappresenta uno straordinario motore di efficienza per l’intero sistema paese in grado di portare semplificazione nel rapporto tra aziende, istituti finanziari e cittadini. Rivolgendo invece lo sguardo al segmento delle piccole e medie imprese abbiamo visto una fase positiva nella parte finale del 2009 con una ripresa che attendiamo di vedere confermata nell’anno in corso.
una sempre e maggiore attenzione al tema della gestione delle risorse umane, soprattutto in un’ottica di change management. La velocità dei cambiamenti che caratterizzano oggi il mercato, ha un forte impatto sulle competenze e sui ruoli delle persone all’interno delle organizzazioni. È necessario quindi adottare un approccio più strutturato a temi quali la gestione dei talenti che da sempre rappresenta un punto cruciale per le aziende. Un altro tema chiave per le aziende, emerso già nel 2009, è l’attenzione alla  sostenibilità a 360 gradi che avrà un impatto per lo sviluppo economico, etico e sociale delle imprese. Sap è impegnata, sia nell’adottare queste politiche nella propria gestione di impresa, sia nell’offrire ai propri clienti soluzioni tecnologiche dedicate. Guardando i settori di industria ci aspettiamo conferme del trend positivo dell’investimento IT nella pubblica amministrazione, soprattutto in ambito locale.

Nello scorso anno abbiamo misurato investimenti importanti e la partenza di numerosi progetti. In particolare l’investimento in tecnologia per la pubblica amministrazione rappresenta uno straordinario motore di efficienza per l’intero sistema paese in grado di portare semplificazione nel rapporto tra aziende, istituti finanziari e cittadini. Rivolgendo invece lo sguardo al segmento delle piccole e medie imprese abbiamo visto una fase positiva nella parte finale del 2009 con una ripresa che attendiamo di vedere confermata nell’anno in corso.

16 Febbraio 2010