Vertice Geronzi-Bazoli: sul piatto l'opzione Telefonica

TELECOM ITALIA

Il presidente di Mediobanca e quello di Intesa San Paolo si incontrano oggi per discutere del futuro di Telecom Italia. Secondo La Repubblica i due "potrebbero dare l'imprimatur all'operazione spagnola oppure frenarla"

di Federica Meta
Il tema "caldissimo" del futuro di Telecom Italia e dell'operazione Telefonica sarà sul piatto dell'incontro di oggi tra il presidente di Mediobanca Cesare Geronzi ed il presidente di Intesa SanPaolo Giovanni Bazoli, secondo quanto scrive La Repubblica. Ma "non è detto che i due grandi vecchi del capitalismo italiano riescano a delineare una soluzione già nell'incontro di oggi".

"La situazione - scrive il quotidiano romano - è più complessa rispetto al novembre 2007 quando i due trovarono un pre-accordo sui nomi di Gabriele Galateri e Franco Bernabè alla guida dell'azienda". Oggi "Geronzi è scontento dell'operato sia di Galateri che di Bernabè e non ne fa mistero. Allo stesso tempo il quartetto di manager formato da Galateri, Nagel, Pagliaro, Perissinotto spinge per una fusione piena con Telefonica, un'operazione a cui Berlusconi e il governo sono disposti a dare il via libera ma a condizione che almeno un pezzo di rete resti in mani italiane e che i Benetton riescano ad affondare il colpo su Abertis".

L'incontro Bazoli- Geronzi, conclude La Repubblica, potrebbe dunque "dare un imprimatur all'operazione con Telefonica oppure frenarla".

16 Febbraio 2010