Telecom Italia e Alcatel-Lucent, alleanza in nome del 4G

PROGETTI

I centri di ricerca delle due aziende impegnati nello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per le reti mobili a banda larga Lte

di Federica Meta
L’Lte a doppia firma. Alcatel-Lucent e Telecom Italia hanno firmato un’intesa per avviare un percorso condiviso di sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche che include una sperimentazione della rete mobile di quarta generazione (4G) a larga banda Lte. Il programma congiunto focalizzerà l’attenzione sull’evoluzione della rete di accesso radio mobile affinché Telecom Italia possa offrire ai propri clienti una gamma più ampia di servizi innovativi ottimizzando gli investimenti.

In questa prospettiva i centri di ricerca delle sue aziende – TILabs e Bell Labs hanno dato il via un “trial” Lte end-to-end. La sperimentazione servirà a comprendere come introdurre la tecnologia di accesso mobile di nuova generazione e a sfruttarne appieno le sue potenzialità in funzione dei nuovi servizi, riducendone nel contempo il time-to-market. I test saranno basati sull’utilizzodi soluzioni di copertura per piccole celle (come le pico-cell) per ottimizzare le prestazioni.
In parallelo, TILab e Bell Labs approfondiranno aspetti della tecnologia Lte ancora più specifici e avanzati, con studi simulativi e sperimentali. Saranno condotte analisi delle architetture e realizzati “proof of concepts”, il tutto per dare a Telecom Italia il quadro più dettagliato dell’efficienza e delle capacità evolutive dell’Lte.

“Il progetto Lte con Telecom Italia è esempio della nostra strategia di trasformazione e del nostro impegno a portare valore ai clienti - spiega Stefano Lorenzi, Amministratore delegato di Alcatel-Lucent Italia -. Questa iniziativa è in linea con la nostra visione di Application Enablement e con la strategia High Leverage Network”.

17 Febbraio 2010