In Europa è il video la star del telefonino: il web search vince in Asia

M0BILE

Secondo uno studio di Bytemobile i video generano il 43% del traffico mobile in Europa, Medio Oriente e Africa. L'iPhone ha fatto da apripista al fenomeno

di Margherita Amore
La maggior parte del traffico mobile nell'area Emea e in America è generato dalla visione dei video, mentre gli utenti nella regione dell’Asia-Pacifico preferiscono navigare sul Web. Questa la fotografia scattata da Bytemobile nello studio Mobile Minute Metrics, che ha coinvolto 115 operatori in 56 diversi Paesi, i cui risultati sono stati annunciati durante il Mobile World Congress di Barcellona.

In dettaglio sono Europa, Medio Oriente e Africa, le aeree con il più alto numero di fruitori di video in mobilità, che occupano circa il 43% dell’intero traffico.

Secondo quanto emerso dall'analisi, i video in questione hanno una lunghezza media di 5 minuti e vengono visti non più di 60 secondi. Al momento di scaricarli si creano generalmente lunghe code, su una stessa rete infatti il 6% dei video arriva a più di 1000 download, il 10% viene scaricato 1000 volte e il 36% appena 100.

L’i-Phone, in particolare, ha contribuito ad incrementare notevolmente il volume dei dati del traffico mobile. Nello specifico, le prime tre applicazioni dell’i-Phone - video, navigazione Web e iTunes - rappresentano l’87% del totale del volume dati prodotto. Anche in questo caso i video occupano un ruolo dominante (44%), seguiti dalla navigazione Internet (29%) e dall'accesso alla piattaforma iTunes (14%). Facebook si piazza al quarto posto con il 5%.

18 Febbraio 2010