Calabrò: "Subito la fibra ottica nelle grandi città"

BANDA LARGA

Il presidente dell'Agcom auspica la realizzazione delle nuove reti a partire dalle aree metropolitane ad alta densità di traffico dati. "Bisogna garantire una velocità dai 50 Mb in su"

di Mila Fiordalisi
"In alcune zone ad alta densità di traffico è necessario passare alla fibra ottica". Lo ha detto il presidente dell'Agcom Corrado Calabrò, in occasione della presentazione del primo Rapporto dell'Organo di vigilanza sugli impegni di Telecom Italia.
"La rete in rame di Telecom Italia è buona, ma insufficiente per le zone ad alta densità di traffico, in particolare le grandi aree metropolitane", ha puntualizzato il presidente dell'Authority per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Calabrò ha ricordato che secondo un recente studio "si rileva una costipazione delle linee derivante dall'inadeguatezza della rete in rame in alcune ore di maggiore densità del traffico". Calabrò ha aggiunto che "per queste aree è necessaria una velocità da 50 megabit in su, altrimenti anche la rete mobile ne risente".  "La situazione non dipende dalla qualità della rete, ma dai limiti del rame".

23 Febbraio 2010