Tecnologia per la missione Esa "Lisa Pathfinder"

VITROCISET

Vitrociset Spa e la sua controllata belga Vitrociset Belgium hanno svolto un ruolo decisivo nel progetto Lisa PathFinder, una missione dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) i cui obiettivi sono la sperimentazione della tecnologia per l’osservazione delle onde gravitazionali nello spazio e la dimostrazione della fondatezza delle previsioni della teoria di Einstein, secondo cui tali fluttuazioni sono universali e generate dalle accelerazioni di oggetti spaziali di enormi dimensioni.

Il contributo di Vitrociset è stato funzionalmente essenziale per due delicate fasi della missione: il lancio mediante il vettore VEGA (avvenuto il 3 dicembre 2015) e l’acquisizione dei controlli del veicolo spaziale da parte della stazione terrestre a Malindi (Kenya) impiegando un sistema X band TT&C dedicato e automatizzato per il totale controllo di direzione, progettato, integrato e testato per l’uso effettivo da Vitrociset Belgio.

Lisa Pathfinder LEOP (Lancio e Fase di Prima Operazione) è ora terminata: il sistema TT&C di VTCB ha supportato con successo ben 66 passaggi satellitari in 10 giorni, sia alcuni molto brevi della durata di 10 minuti, sia altri maggiori a durata fino ad alcune ore. Il Sistema d’Antenna è riuscito a determinare il tracciamento automatico del veicolo spaziale alla ragguardevole distanza di 25.000 km.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 08 Gennaio 2016

TAG: Esa, Lisa Pathfinder, vitrociset

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store