Inchiesta sul riciclaggio: esame dei primi ricorsi

FASTWEB/SPARKLE

Il 17 marzo il Tribunale del Riesame di Roma deciderà sulla richiesta di scarcerazione avanzata dai legali di Silvio Scaglia. 16 gli altri indagati che hanno presentato ricorso

di Enzo Lima
Il 17 marzo il Tribunale del riesame di Roma deciderà sul ricorso presentato dal fondatore di Fastweb, Silvio Scaglia, in merito alla revoca del provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso nell'ambito dell'inchiesta sul riciclaggio

21 i ricorsi presentati oggi il Tribunale della Libertà, presieduto da Giuseppe D'Arma,da altrettanti indagati (5 però sono stati ritirati). Tra questi quelli dell'ex amministratore delegato di Telecom Italia Sparkle Stefano Mazzitelli, dell'ex responsabile dell'Area regioni europee, Massimo Comito, e l'ex responsabile del Carrier sales Italy, Antonio Catanzariti.
Per Fastweb discussi i ricorsi dell'ex responsabile Grandi aziende, Bruno Zito, dell'ex dipendente della Divisione residenziale, Giuseppe Crudele, dell'allora membro del cda, Mario Rossetti, del direttore della divisione 'Large Account' e membro del comitato direttivo, Roberto Contin (arresti domiciliari).

11 Marzo 2010