Bouygues punta "almeno" al 10% di Orange in caso di fusione

L'OPERAZIONE

L'annuncio del patron Martin Bouygues: "Non è contemplata una partecipazione inferiore". E sulla tempistica dice: "Non si andrà oltre il primo trimestre"

di F.Me

Bouygues vuole almeno il 10% del capitale di Orange in caso di una fusione con l'ex France Telecom. Lo ha dichiarato il patron Martin Bouygues, durante la presentazione dei risultati 2015 del gruppo. Alla domanda se, in caso di successo dell'operazione di aggregazione, a Bouygues possa andare una quota tra il 10% e il 15%, il numero uno del gruppo ha risposto: "penso che questa stima sia molto corretta".

"Non è contemplata una partecipazione inferiore al 10%", ha aggiunto. Per arrivare a una conclusione delle discussioni ci vorrà "ancora qualche settimana", ha spiegato, "ma non oltre il primo trimestre". L'operazione, ha tuttavia precisato, non si farà ad ogni costo e in caso di fallimento delle trattative, Bouygues Telecom proseguirà la sua crescita stand alone.

Il gruppo Bouygues ha registrato nel 2015 un utile netto di 403 milioni di euro, superiore alle attese degli analisti, e un giro d'affari in calo del 2% a 32,4 miliardi. La divisione Bouygues Telecom, però, ha visto peggiorare la perdita a 59 milioni rispetto al rosso di 41 milioni di un anno prima anche se l'ebitda è risultato in linea con le previsioni. Confermati gli obiettivi 2016.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Febbraio 2016

TAG: Bouygues, Orange

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store