Inwit, a sorpresa 200 milioni sulle torri Ei Towers

L'INDISCREZIONE

La società controllata da Telecom starebbe preparando un'offerta non vincolante per i 1.000 impianti di tramissione Tlc della compagnia del Gruppo Mediaset. Il Cda di venerdì scoprirà le carte sul tavolo

di Andrea Frollà

Sarà una settimana importante per il riassetto delle torri telefoniche. Tra due giorni, venerdi 11 marzo, è in programma il Consiglio di amministrazione di Inwit sui conti 2015, ma lo stesso giorno scadrà anche il termine per presentare le offerte vincolanti sulla stessa società, controllata al 60% da Telecom Italia.

Sorpresa in arrivo da Telecom? - Sul tavolo del Cda sono attese le proposte della cordata Cellnex-F2i, che punta ad acquistare una quota di controllo pari al 45%, sborsando circa 1,2 miliardi, e quelle di EI Towers del gruppo Mediaset, che tuttavia punterebbe a costituire un'alleanza entrando nel capitale con una quota di minoranza.  

Nella giornata di ieri, secondo quanto riporta Il Messaggero, il Cda di Mediaset avrebbe dato il via libera per presentare la propria offerta a un prezzo di 5 euro per azione, che riguarderebbe per il 25% di Inwit e non il 29,9% come paventato in precedenza. Per il quotidiano romano la vera sorpresa arriverà però venerdì dal Cda di Inwit, che dovrebbe mettere a punto un’offerta non vincolante da circa 200 milioni per Ei Towers, con l’obiettivo di acquistare le 1.000 torri di Tlc nel portafoglio della società su un totale di 3.000.

Rischio ridimensionamento per Rai Way - Dall’offerta resterebbero dunque fuori le altre 2.000 torri di EI Towers relative alla televisione. Dietro questa mossa ci sarebbe la volontà di creare un'alleanza strategica incrociata per consolidare il polo nazionale delle infrastrutture di telecomunicazioni, in cui Inwit è già leader, coinvolgendo il Gruppo di Cologno Monzese. In questo modo il ruolo di Rai Way vedrebbe ridimensionato il proprio ruolo sul mercato, a distanza di appena un anno dall’Opa che EI Towers lanciò sulla stessa Rai Way, poi bloccata da Governo e magistratura.  

Anche la Borsa scalda i motori - Tutte queste indiscrezioni e l’attesa in vista del Cda di Inwit di venerdì stanno scaldando anche l’andamento azionario delle società coinvolte nelle trattative. A poche ore dall’apertura delle contrattazioni Mediaset corre a +2,89% (3,488 euro per azione), più di Inwit e EI Towers rispettivamente in crescita dell’1,68 e dell1,3%. Sullo sfondo RaiWay che inizialmente potrebbe essere penalizzata dal riassetto delle torri e che sta cedendo a Piazza Affari lo 0,7 per cento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 09 Marzo 2016

TAG: Inwit, Telecom Italia, Ei Towers, Mediaset, Cellnex, torri, tlc

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store