Alcatel-Lucent potenzia il cuore delle reti mobili. Traffico dati sotto controllo

MOBILE

Le nuove soluzioni puntano ad aumentare la capacità di traffico e anche a trasformare l’ambiente Ip

di Federica Meta
Più utenti, più traffico dati su un numero crescente di dispositivi e per applicazioni diverse stanno sottoponendo le reti mobili ad un nuovo stress. Per fare fronte a questa ondata di servizi dati Alcatel-Lucent ha annunciato una serie di soluzioni che puntano contemporaneamente ad aumentare la capacità di traffico e anche la trasformazione verso l’ambiente IP (Internet Protocol).
“Le novità annunciate da Alcatel-Lucent sono destinate a migliorare le funzionalità sia delle attuali reti 3G sia ad anticipare le nuove esigenze delle reti di nuova generazione – precisa l’azienda - caratterizzate dal futuro ingresso delle reti Lte (Long Term Evolution), che caratterizzeranno lo scenario dei prossimi anni”.

Oltre che una progressiva trasformazione delle reti verso il modello IP, che comporta una gestione più efficiente e semplificata a fronte dei nuovi servizi, le novità riguardano anche la componente packet core, il “cuore” della rete, ad alta capacità e ottimizzata per la gestione dei servizi, che a sua volta si connette alla rete di backhaul, per raggiungere le stazioni radio base, e da qui al segmento radio di accesso verso l’utente.

Nello specifico per aumentare la capacità delle reti, sono state tra l’altro incrementate le funzionalità dei gateway della core network mobile a pacchetto, basati sul service router 7750 SR, coprendo esigenze dalle reti 2.5G (GPRS/EDGE), a quelle 3G (UMTS/HSPA) ed LTE. L’Alcatel 7750 SR offre prestazioni e capacità più di 10 volte superiori a quelle dei tipici gateway per packet core 3G ed è largamente impiegato nei test avviati per le nuove reti LTE/4G. Sempre per ottimizzare la capacità di traffico delle reti, Alcatel-Lucent ha annunciato un nuovo Wireless Mobility Manager, che faciliterà la crescita dalle attuali reti HSPA all’LTE.

Altri annunci riguardano una migliorata gestione della rete, per introdurre anche nuovi servizi ad alto valore. Si tratta in particolare dell’Alcatel-Lucent 5780 Dynamic Services Controller (DSC) - pensato sempre per le reti 3G ed LTE, per consentire una gestione evoluta dei servizi e delle relative policy in ambiente rete fissa / rete mobile, così da favorire una gestione unificata dei servizi stessi su più dispositivi d’utente – nonché di nuove funzionalità dell’Alcatel-Lucent 5620 Service Aware Manager (SAM), che automatizza e ottimizza la gestione delle reti e di eventuali guasti, e dell’Alcatel-Lucent 9900 Wireless Network Guardian (WNG), che permette di tenere sotto controllo la qualità dei servizi forniti all’utente in funzione delle prestazioni dei diversi elementi della rete.

“La nostra strategia High Leverage Network ha permesso in passato agli operatori su rete fissa di portare servizi Triple Play, quindi voce, Internet e IPTV, su larga scala e in tempo reale all’utenza residenziale – spiega Basil Alwan, presidente per le attività IP e responsabile del settore Carrier di Alcatel-Lucent -. Ora portiamo tutto questo agli operatori mobili, proprio mentre essi devono affrontare una crescita senza precedenti delle applicazioni dati e video. Abbiamo le migliori soluzioni disponibili nel mondo wireless, ma soprattutto le abbiamo integrate in un processo completo per mettere gli operatori 3G e Lte nelle condizioni di generare nuovi servizi e differenziare con vantaggio la loro offerta sul mercato”.

18 Marzo 2010