Cellulari, nuove regole per il mare europeo

COPERTURA

Un provvedimento adottato dalla Commissione armonizzerà 27 legislazioni in materia di copertura telefonica nelle acque territoriali. Il commissario Kroes: "Mai più interferenze"

Nuove regole Ue renderanno più facile chiamare con il Gsm o inviare e ricevere sms ai passeggeri che a bordo di navi si spostano nei mari europei passando da un Paese all'altro. Il provvedimento adottato oggi dalla Commissione armonizzerà 27 diverse legislazioni nazionali in materia di copertura telefonica a bordo delle navi da crociera, di quelle da carico e dei traghetti che solcano ogni giorno le acque territoriali europee. In questo modo sarà possibile telefonare con connessioni garantite e senza le interferenze che spesso tuttora si verificano a bordo.

Al tempo stesso la Commissione ha invitato i Paesi Ue a liberalizzare i loro regimi di autorizzazione in modo che tutti gli operatori siano abilitati a fornire servizi nella acque territoriali senza dover ottenere nuove licenze.

“Grazie a queste nuove regole - ha commentato la commissaria Ue per l'Agenda digitale, Neelie Kroes - decine di milioni di persone che viaggiano e lavorano sulle navi in qualunque parte delle acque territoriali europee potranno utilizzare il telefonino senza avere problemi di interferenza”.

19 Marzo 2010