France Telecom, in otto punti il piano anti-suicidi

STRATEGIE

Assunzione di 3.500 persone, con precedenza ai giovani collaboratori e ai disabili, ristrutturazione di 800 sedi, aumento del 20% del numero di medici e assistenti sociali. Così l'azienda francese cerca di frenare l'ondata di suicidi

di Davide Lombardi
Assunzione di 3mila 500 persone, soprattutto nei settori vendita e rapporti con i clienti, con precedenza ai giovani collaboratori e ai disabili. E poi sostegno ai lavoratori in difficoltà, ristrutturazione dei locali in 800 sedi, mobilità basata sul consenso dei lavoratori, rafforzamento del dialogo con le parti sociali, miglioramento delle performance relazionali dei manager, aumento del 20% del numero di medici e assistenti sociali.

Questo, in sintesi, il piano in otto punti di Telecom France per arrestare l’ondata di suicidi (oltre 40 negli ultimi due anni) che sta colpendo l’azienda. “E’ la risposta del gruppo rispetto alla crisi che abbiamo attraversato e che continuiamo ad attraversare”, ha spiegato il dg Stephane Richard. Che poi ha aggiunto. “Mi rifiuto di considerare che i suicidi, per quanto drammatici, siano i soli indicatori della politica sociale dell’azienda”.

Il primo incontro del nuovo dg con i sindacati è previsto per lunedì.

26 Marzo 2010