Ericsson, contratti in Cina per 1,8 miliardi di dollari

MOBILE

Maxi commesse con China Mobile e China Unicom per la realizzazione di reti 2G e 3G

di Davide Lombardi
Ancora affari in territorio cinese per Ericsson. L’azienda guidata da Hans Vestberg ha già fatturato nel Paese del dragone rosso 2,6 miliardi nel corso del 2009, e si appresta ad allargare il suo giro d’affari nel 2010.

Ericsson ha annunciato di aver siglato due contratti, del valore complessivo di 1,8 miliardi di dollari, con due operatori cinesi. Il primo, con China Mobile, del valore di un miliardo, riguarda la realizzazione di una rete di accesso radio per il potenziamento della capacità. Il secondo, con China Unicom (800 milioni), riguarda la realizzazione di un network 3G attraverso la tecnologia Hspa.

29 Marzo 2010