Scaglia via dal cda di Fastweb. Dimissioni irrevocabili

RICICLAGGIO

Il gesto del fondatore dell'azienda di tlc, dicono i legali, "dimostra la volontà di evitare che la sua vicenda possa arrecare danno alla società"

di Davide Lombardi
Silvio Scaglia lascia Fastweb. Il fondatore dell’azienda, in carcere a Regina Coeli dal 25 febbraio scorso, ha rassegnato attraverso i suoi avvocati le irrevocabili dimissioni dal Cda di Fastweb.

“Un gesto che, anche alla luce dell’ipotesi di commissariamento di Fastweb, dimostra – dicono i legali di Scaglia – la sua volontà di evitare che la sua vicenda giudiziaria possa recare danno, direttamente o indirettamente alla società”.

Nella lettera di dimissioni Scaglia, che ormai dal 2007 ha un incarico di mera rappresentanza e non esecutivo all’interno dell’azienda, augura a Fastweb e a tutti i suoi dipendenti “un sereno e positivo sviluppo delle attività”.

29 Marzo 2010