Ericsson, dopo la Cina maxi-contratto anche in India

MOBILE

Appalto da 1,3 miliardi di dollari per espandere la rete di Bharti Airtel

di Margherita Amore
Ancora commesse per Ericsson. Dopo il recentissimo super-contratto in Cina, l’azienda svedese ha siglato un nuovo accordo in India per l’espansione della rete dell’operatore mobile Bharti Airtel. Ericsson aumenterà la copertura e la potenza della rete Gsm del carrier in ben 15 dei 22 distretti di telecomunicazione indiani, soprattutto nelle aree rurali.

In dettaglio la società svedese dovrà far evolvere la rete 2G attuale fino a renderla 3G-ready, per consentire un veloce lancio sul mercato dei servizi 3G. Inoltre dovrà implementare le ultime tecnologie wireless, una gestione contemporanea di molteplici utenti con un'unica stazione, una maggiore larghezza di banda dati grazie alla tecnologia Evolved Edge con altri servizi e infine gar agli utenti Bharti una migliore qualità del segnale voce.

31 Marzo 2010