Usa, 12 broadcaster si alleano per la Tv mobile

DIGITALE

Contenuti per 150 milioni di cittadini grazie all'aggregazione dello spettro. In dote anche capitali e risorse di marketing

di Patrizia Licata
Dodici broadcaster americani uniti per fornire contenuti e spettro per un servizio nazionale di tv digitale mobile. Belo, Cox Media group, E W Scripps, Fox, Gannett broadcasting, Hearst television, Ion television, Media general, Meredith, Nbc, Post-Newsweek stations e Raycom media hanno annunciato una joint venture che userà lo spettro dei partner già a disposizione per le trasmissioni broadcast e permetterà alle dodici alleate di portare sui terminali mobili video in diretta e on-demand, notiziari locali e nazionali (tratti dalla stampa o da fonti online), programmi di sport e intrattenimento.

Aggregando lo spettro broadcast esistente dei partner, la joint venture avrà la capacità di offrire una grande quantità di contenuti di mobile tv a quasi 150 milioni di cittadini americani. In aggiunta allo spettro, i partner porteranno nell’alleanza contenuti, risorse di marketing e capitali. Per la trasmissione, il servizio userà l’Atsc-M/h, un sistema aperto sviluppato dall’Advanced television systems committee specificamente per i device mobili.

La venture, dicono i partner, si pone come “complementare rispetto alla National broadband initiative della Federal communication commission perché dà ai consumatori accesso mobile ai contenuti video riducendo al contempo la congestione sull’infrastruttura della banda larga mobile nazionale”. In più, la rete del nuovo servizio potrà trasmettere in tempo reale, a livello locale e nazionale, informazioni legate a emergenze e pubblica sicurezza.

15 Aprile 2010