Iptv verso il boom: i set-top-box crescono del 50%

RICERCA

Nel 2010 saranno 28,7 milioni le unità distribuite, secondo iSuppli. Leader di mercato Motorola e Cisco. Le applicazioni interattive driver dello sviluppo

di Patrizia Licata
Boom in vista per i set-top box, le “scatole” che permettono di vedere la tv su protocollo Internet: l’ultimo studio di iSuppli stima un aumento del 48% delle unità distribuite quest’anno, mentre i decoder per la tv via cavo, satellite o con altri tipi di connessione cresceranno solo del 6,7%. Il numero di device per l’Iptv distribuiti in tutto il mondo, che ricevono i servizi tv sulle reti digitali ultra-veloci, salirà a 28,7 milioni, contro 19,4 milioni nel 2009, secondo le previsioni della società di ricerche.

Quale il fattore di spinta del mercato dei set-top box dell’IpTv? Le innovazioni che aprono la strada a un numero crescente di applicazioni interattive, risponde Lee Ratliff, analista di iSuppli. Dal 2009 al 2014 il tasso di crescita annuo composito per questi device sarà del 25%.

L’anno scorso, leader di mercato è stata Motorola, il maggior fornitore mondiale di IpTv set-top box con una quota del 32%, seguita da Cisco Systems con uno share di mercato del 14%. Circa 15 vendor hanno controllato il 92% del settore nel 2009.

Tra le aziende che forniscono software per i set-top box dell'IpTv, la numero uno è Microsoft, il cui middleware Mediaroom detiene il 25% del mercato, una quota tre volte maggiore della rivale più vicina, la francese Thomson col suo software SmartVision.

 Nei processori la leader è Sigma Designs, ma c'è attesa quest'anno per un nuovo prodotto, il BCM7405 di Broadcom Corp.

23 Aprile 2010