In ripresa le Telco europee: stime al rialzo per Telecom Italia

L'ANALISI

Sanford Bernstein: superata la crisi ciclica, Telecom Italia, BT, Vodafone e DT supereranno le attese del mercato nel primo trimestre. Più deludenti le performance di Telefonica, FT e Kpn

di Patrizia Licata
Gli operatori telecom europei riporteranno probabilmente buoni risultati nel Q1 2010 sul fronte delle entrate mobili, mentre le performance nel business della linea fissa saranno ancora caratterizzate da luci e ombre.
 A dirlo sono gli esperti del mercato telecom della
 Sanford Bernstein: per il primo trimestre si attendono risultati “che dimostreranno che la recente debolezza delle revenue mobili è stata in parte ciclica e che la ripresa di questo segmento seguirà il miglioramento del pil: i clienti adotteranno e pagheranno per i nuovi prodotti e servizi basati sullo scambio di dati”.

Buone notizie in particolare arrivano per l’ex incumbent italiano. Secondo Sanford Bernstein, Telecom Italia, ma anche il gruppo Bt, Vodafone e Deutsche Telekom, riporteranno risultati superiori alle aspettative del mercato, mentre deluderanno probabilmente Telefonica, France Telecom e Kpn.

Per gli analisti telecom di Citigroup, non ci sarà però nessuno “shock negativo”, dopo le linee guida pubblicate dalle aziende del settore nel quarto trimestre 2009. Resta tuttavia "la preoccupazione per i margini, piuttosto che per il capex”, secondo la società di analisi, “perché ci sono rischi connessi con i costi di commercializzazione e distribuzione che dovranno necessariamente salire con la ripresa della spesa, soprattutto in smartphone”. Citigroup si aspetta buone performance in particolare per Vodafone, Bouygues, Bt e United Internet, tutte con un rating “buy”.

27 Aprile 2010