Incentivi banda larga, le richieste volano a quota 140mila

CONTRIBUTO GOVERNATIVO

Il ministro della PA e Innovazione Brunetta: "Le domande coprono il 35% della dotazione finanziaria"

di Enzo Lima
Crescono le domande per ottenere gli incentivi alla banda larga. Il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, informa che, a due settimane dall’avvio della procedura di richiesta “sono pervenute circa 140mila domande di contributo per un totale di 7 milioni di euro, pari al 35% della dotazione finanziaria di 20 milioni di euro”.

Gli incentivi, previsti dal decreto legge n. 40/2010, sono riservati ai cittadini di età compresa tra i 18 e i 30 anni (o alle famiglie di cui fanno parte) e prevedono uno sconto di 50 euro per l’acquisto di un abbonamento a Internet veloce. In una nota il ministero ricorda che “per ottenere il contributo occorre compilare il ‘modulo di richiesta prenotazione contributo relativo alla Banda larga ai sensi del Decreto legge 40/2010’ disponibile nei 14 mila uffici postali o scaricabile direttamente dai siti web dei principali operatori telefonici”.

Lo scorso 21 aprile, a quattro giorni dall'avvio della procedura di richiesta degli incentivi, erano pervenute 40mila domande di contributo, per un totale di 2 milioni di euro, pari al 10% della dotazione finanziaria di 20 milioni.

30 Aprile 2010