Tv Sony con OS Android. I set-top box nelle mire di Google

ANTEPRIMA

Google pronta a presentare la sua tecnologia che aprirà set-top box, tv e altri device a ogni genere di contenuto proveniente da Internet per la delivery "over the top"

di Patrizia Licata
E ora arriva anche la Google-tv. Complice il sistema operativo Android che non è relegato nei confini dei cellulari intelligenti. Alla prossima Google I/O conference di San Francisco del 19-20 maggio, la casa di Mountain View offrirà a circa 3.000 sviluppatori una succulenta anteprima del suo software per televisori. Secondo quanto riporta il Wall street journal, Google ha intenzione di entrare da protagonista sul mercato dei set top box per portare video online e altri contenuti web direttamente alle tv degli utenti, forte di alleati del calibro di Sony, Logitech e Intel.

Già qualche giorno fa l’agenzia Bloomberg aveva anticipato che Sony, alla stessa conferenza californiana, presenterà una nuova linea di tv a schermo piatto con una versione avanzata del sistema operativo Android chiamata Dragonpoint e la release aggiornata del chip Intel Atom. Logitech sta lavorando a sua volta su un’interfaccia utente che combinerà il classico telecomando con una tastiera più simile a quella di Pc o smartphone.

La partnership porta alcuni dei colossi dell’industria tecnologica su un mercato, quello del video over-the-top o Ott, rimasto finora appannaggio di aziende di nicchia. Google sembra intenzionata a farne un business dai grandi numeri, grazie al previsto sviluppo di un fiorente settore pubblicitario correlato. A marzo, l’azienda aveva reso noto di aver sviluppato il suo prototipo di set-top box, oggi nella fase di test; intanto prosegue la sperimentazione (per ora su piccola scala) di un servizio di ricerca Google per la televisione in alleanza con Dish network: la tecnologia di Big G permette agli utenti di cercare tra i programmi di Internet e della Dish.

03 Maggio 2010