Everything as a service. Strategia "globale" per Verizon

BUSINESS

La telco company punta sull'integrazione di IT, Tlc, networking e security per offrire servizi a 360° in modalità cloud. Il nuovo "pacchetto" già disponibile in nove Paesi fra cui l'Italia

di Gian Carlo Lanzetti
All’European Media Forum 2010 di Verizon Business, svoltosi a Londra, il tema dominante sono stati i servizi cloud. La Business Unit per le soluzioni IT del gruppo Verizon Communications, 108 miliardi di dollari di ricavi e 217 mila dipendenti, ha infatti presentato una gamma estesa di questi servizi.

“Everything-as-a -Service” è stato uno degli slogan usati da Kerry Bailey, senior vice president and chief marketing officer, per sottolineare il momento di svolta dell’operatore americano che punta con questa strategia a offrire soluzioni integrate (It, Tlc, network e sicurezza) alle multinazionali come l’italiana Luxottica.

Uno dei nuovi servizi si chiama Enterprise Mobility as a Service, utilizza software avanzati e un'interfaccia utente intuitiva per consentire a computer portatili e netbook dei dipendenti di individuare e connettersi al miglior servizio di rete in un dato momento e luogo - per esempio, la rete con il segnale più forte o quella con il costo minore. Le reti includono Wi-Fi, Ethernet, banda larga mobile e servizi di rete privata virtuale.

“Poiché il servizio è molto semplice da usare – ha sottolineato Bailey - ne può derivare un incremento dell’utilizzo da parte dei lavoratori, con una ridotta necessità di formazione IT e supporto tecnico. Inoltre, poiché il servizio è fornito attraverso la nuvola, che comprende la rete globale e l’infrastruttura IT di Verizon, i responsabili IT possono gestire in modo più efficace e sicuro l'accesso remoto da parte dei dipendenti installando automaticamente aggiornamenti software, policy e patch IT a tutta la forza lavoro aziendale”.

Un altro servizio offerto in modalità cloud si chiama Fixed Mobile Convergence. Indirizza dinamicamente le chiamate sulla piattaforma di comunicazione globale VoIP cloud-based di Verizon, powered by BroadSoft, o sulla rete dell’operatore mobile del cliente se questa è l'opzione più conveniente. Ciò è particolarmente efficace per aiutare a contenere i costi di roaming dei lavoratori che effettuano o ricevono chiamate al di fuori della loro area di copertura di rete, o nel caso di chiamate internazionali dal proprio paese d'origine.

Il servizio è da subito disponibile per i clienti Verizon Business in nove paesi europei tra cui l’Italia. È stata inoltre presentata una nuova gamma globale di servizi “Security-as-a-Service” Con questi annunci Verizon si conferma leader di settore per il modello “Everything-as-a-Service” che permette di offrire in modo sicuro soluzioni convergenti cloud-based attraverso servizi gestiti e professionali sulla rete IP globale della società, che raggiunge nel nostro Paese Milano e Roma, La società opera in area Emea con uno staff di 4700 dipendenti e una struttura di 50 data center.

13 Maggio 2010