Romani: "Telecom partecipi a tavolo di lavoro sulla fibra"

ULTRABROADBAND

Il vice ministro allo Sviluppo economico convoca gli operatori di Tlc a discutere sul piano Ngn e invita nuovamente Telecom Italia a sedere al tavolo. Bertoluzzo (Vodafone): "Lo switch off di Milano non basta. Serve un piano più ampio"

di Mila Fiordalisi
Sarà convocato questa settimana il tavolo del governo per discutere sul progetto di società della fibra proposto nei giorni scorsi da Vodafone, Fastweb e Wind. Lo ha annunciato questa mattina a Milano, a margine di un incontro presso Expo 2015, il vice ministro allo Sviluppo economico Paolo Romani. "Convocherò un tavolo questa settimana e mi auguro che tutti gli interlocutori, a partire da Telecom Italia, vogliano partecipare", ha detto Romani.

In attesa di verificare se Telecom Italia si presenterà all'appuntamento, l'Ad di Vodafone Italia Paolo Bertoluzzo, in merito alla controproposta di Telecom relativa allo switch off dal rame alla fibra per la città di Milano proprio in vista dell'Esposizione universale in calendario a Milano nel 2015, sottolinea che "è un passo in avanti ma è ancora troppo poco e occorre ragionare
con Telecom e governo su un piano più ampio". L'Expo 2015 è un evento importantissimo e anche noi daremo il nostro contributo ma ci piacerebbe ragionare con Telecom e governo su un progetto di più ampio respiro".

Intanto il presidente di telecom Italia, Gabriele Galateri di Genola in occasione della tavola rotonda del business sul clima promossa dalla commissaria Ue Connie Hedegaard è tornato sul tema delle regole. "Lo sviluppo delle reti tlc di nuova generazione sarà possibile solo se la Ue definirà un quadro regolatorio certo sostenibile. E' necessario favorire al massimo massimo la capacità d'investimento delle imprese".

17 Maggio 2010