Brasile terra promessa, Telefonica potenzia gli investimenti

INVESTIMENTI

Nel 2009 già spesi 3,4 miliardi di real nel Paese sud americano e quest'anno si sale a 5 miliardi. Si punta al potenziamento del business fisso e mobile

di Patrizia Licata
Popolazione giovane, economia che cresce a ritmi del 6% l’anno: è il Brasile il mercato telecom su cui puntare, anche per il colosso spagnolo Telefonica, che ha deciso di potenziare gli investimenti nel Paese sudamericano portandoli a 5 miliardi di real o 2,77 miliardi di dollari, sia nella telefonia fissa che mobile, secondo quanto dichiarato dal capo della divisione America Latina del gruppo, Jose Maria Alvarez Pallete.
 Nel 2009 Telefonica aveva investito in Brasile 3,4 miliardi di real (1,86 miliardi di dollari).

In un incontro con giornalisti e imprenditori, Pallete ha anche riferito che il gruppo spagnolo ha investito un totale di 111 miliardi di dollari in America Latina da quando è attivo nella regione, ovvero dagli Anni ’90.

Telefonica possiede l’operatore brasiliano di linea fissa Telecomunicacoes de Sao Paulo, o Telesp, e controlla, insieme a Portugal Telecom, il carrier mobile Vivo Participacoes.



20 Maggio 2010