Kroes via dalla Ue per fare il premier in Olanda?

ELEZIONI DI GIUGNO

Il 9 giugno si vota e il commissario europeo ha lasciato aperta la possibilità di assumere l'incarico di primo ministro. Ennesimo no ai Liberali da parte del ceo di Alcatel Lucent Verwaayen

di Mila Fiordalisi
Il Commissario europeo Neelie Kroes non esclude la propria candidatura a primo ministro in Olanda in vista delle elezioni del 9 giugno. La notizia, riportata dalla stampa locale, apre nuovi scenari: se la titolare della Digital Agenda della Ue dovesse essere eletta dovrebbe inevitabilmente lasciare la poltrona europea.

Ha invece smentito la propria candidatura in seno al governo olandese - in caso di vittoria dei Liberali - il numero uno di Alcatel-Lucent Ben Verwaayen. Il ceo nel 2006 aveva dato il proprio contributo nella messa a punto del Manifesto dei Liberali e per questa ragione il suo nome è circolato fra i candidati ad una posizione di governo. "Mi fanno la stessa domanda da 25 anni. E da 25 anni ho sempre la stessa risposta: no", ha detto Verwaayen.

20 Maggio 2010