Fastweb chiede 350 mln dalla Bei per il digital divide

FINANZIAMENTI

Anche Fastweb - come già aveva fatto Telecom a febbraio - ricorre alla Banca europea degli investimenti per chiedere finanziamenti.
Nelle settimane scorse, infatti, la controllata italiana di Swisscom ha inviato alla Bei una richiesta di 350 milioni di euro per ampliare la propria rete in fibra ottica e ridurre così il digital divide.

La domanda è ora all'analisi della Banca che deve valutare se gli investimenti della compagnia telefonica rientrano nelle sue competenze.

Il precedente di Telecom, cui la Bei ha riconosciuto un contributo di 600 milioni di euro - fa pensare che anche la richiesta di Fastweb verrà soddisfatta.

14 Aprile 2009