Insolvenza di Eutelia, il Tribunale rinvia decisione

LA CRISI

Si cerca di evitare il fallimento della società di Tlc. Il presidente: interessati nuovi investitori

“L’azienda ha le carte in regola per ripartire, il commissariamento vorrebbe dire cessare l'attività” ha detto il presidente di Eutelia commentando la decisione del Tribunale di Arezzo di rinviare la decisione sulla richiesta di insolvenza (presentata dal pm Roberto Rossi) della società di Tlc.

Il rinvio, secondo gli osservatori, è legato alla volontà del Tribunale di evitare il fallimento dell’azienda e il conseguente grave impatto sull’occupazione.

Secondo il presidente, oltre all'ipotesi allo studio del finanziere Gilberto Gabrielli che ha avuto un mandato dalla società, per Eutelia ci sono altre possibilità: la società avrebbe trovato una bozza di accordo con il fisco per il ripiano del debito con un concordato di 13 milioni. Pizzichi ha anche annunciato di aver ricevuto manifestazioni di interesse da nuovi investitori e di essere in procinto di vendere alcuni asset non strategici. Tutto questo porterebbe entrate consistenti. L'aumento del capitale e l'ingresso di nuovi soci, ha aggiunto Pizzichi, potrebbe avvenire il 25 giugno nel corso dell'assemblea dei soci.

27 Maggio 2010