Il quad-play infiamma la Francia: anche Sfr lancia l'offerta

CONVERGENZA

Si accende ila competizione nelle offerte che integrano Internet, tv, telefonia fissa e mobile. Entro l'estate l'offerta di Orange

di Patrizia Licata
A soli dieci giorni di distanza dall'iniziativa di Bouygues Telecom, Sfr scende in campo con la sua offerta quad play, rendendo disponibili, nel segno della convergenza, come sottolinea Italia Oggi, quattro servizi: Internet, televisione, telefono fisso e mobile e con un’offerta “senza limiti”.

La proposta commerciale di Sfr si chiama Absolu e si rivolge agli abbonati ad alto valore aggiunto, cioè quelli che spendono di più – quelli che, in definitiva, i grandi operatori si contendono per incrementare i guadagni.

La prima a entrare sul terreno del quad play in Francia è stata Bouygues con Ideo 24/24: chiamate illimitate dai terminali mobili collegati all’operatore (telefono, televisore e web) per meno di 100 euro al mese. Sfr chiede all’utente 10 euro in più giustificando questa spesa aggiuntiva con una rete 3G più veloce (7 Mbps) e un forfait dati più elevato, oltre a 2 milioni di luoghi connessi con il wifi. Sfr garantisce anche una libertà maggiore: si può usare Internet tramite un concorrente o sottoscrivere l’abbonamento solo per il mobile (ma così il costo sale ancora).

Gli altri operatori francesi non stanno a guardare: Orange si prepara a lanciare un’offerta entro l’estate, non appena avrà ottenuto il via libera dell’antitrust. Essendo infatti l’operatore dominante in Francia, per il momento non ha la possibilità di fare vendite incrociate: utilizzare gli abbonati mobili per promuovere Internet e viceversa.

Chi sta a guardare, invece, è l’Italia, conclude Italia Oggi, ma il quad play potrebbe alla fine arrivare anche da noi.

01 Giugno 2010