Telecom Italia, ancora giù le tariffe fisso-mobile

TELEFONIA

Dal 1° luglio per le chiamate ai telefonini costi ridotti fino al 27%. Nel 2012 tariffe uguali per tutti gli operatori: 4,5 centesimi al minuto

Fisso-mobile, tariffe ancora in discesa. Dal primo luglio costerà meno fare una telefonata a un cellulare. Telecom Italia, in un annuncio a pagamento sui principali quotidiani, informa infatti che per le chiamate dal telefono fisso di casa ci sono diminuzioni fino al 27% verso i telefonini di tutti i gestori nella fascia oraria intera, mentre dagli uffici le riduzioni sono previste solo per chi telefona a cellulari Wind e Tre.

La manovra tariffaria varata da Telecom rientra nel piano di riduzione modulare dei costi di terminazione degli operatori mobili decisa da Agcom due anni fa, che terminerà nel 2011. Alla fine del processo le tariffe di terminazione scnederanno a 5,3 centesimi per Tim, Vodafone e Wind mentre per 3 si passerà a 6,3 centesimi. Il punto d’arrivo sarà raggiunto nel 2012 con una totale simmetria per i gestori mobili con una tariffa di terminazione pari per tutti a 4,5 centesimi al minuto.

Nel dettaglio, per telefonare da casa a un cellulare Tim si spenderanno 11,40 centesimi al minuto, contro gli attuali 13,36 (-14,6%); per chiamarne uno Vodafone si passa da 13,86 a 11,82 centesimi (-14,7%). Ancora più forte la riduzione nel caso la telefonata sia diretta a un cellulare Wind: si scende da 15,61 a 12 centesimi (-23,1%). Il taglio più consistente, infine, è riservato a chi chiama un cellulare Tre, con la tariffa che si riduce a 13,44 centesimi dai precedenti 18,52 (-27,4%).

Gli “sconti” valgono in ogni caso solo sulla fascia intera, vale a dire dal lunedi' al venerdi' dalle 8 alle 18.30. Per quella ridotta restano in vigore i prezzi attuali: per Tim 7,76 centesimi al minuto, per Vodafone 7,92, per Wind 9,08 e per Tre
10,84. Invariato anche lo scatto alla risposta, a 7,87 centesimi.

Per quanto riguarda invece la clientela affari, le riduzioni sono riservate a chi telefona a un cellulare Wind (da 9,70 a 9 centesimi al minuto, -7%) o a uno Tre (da 12,19 a 10,80, -11%). Prezzi invariati, invece, per Tim (8,45) e per Vodafone (8,55).

01 Giugno 2010