Ngn, Tiscali nella società degli Olo. Soru: "L'Italia investa nella fibra"

BANDA ULTRALARGA

L'azienda scende in campo al fianco di Fastweb, Vodafone e Wind nel progetto che punta alla realizzazione di una rete nazionale alternativa a quella in rame

di Mila Fiordalisi
Si allarga la squadra degli Olo interessati alla realizzazione della società della fibra. Tiscali è scesa in campo a fianco di Fastweb, Vodafone e Wind. E ha deciso di prendere parte anche al progetto capitolino di Collina Fleming che prevede entro il mese di luglio il cablaggio di 7400 abitazioni in modalità fiber to the home.

 "Vedo nel progetto 2010 Fibra per l'Italia l’affermazione concreta di una necessità che non può essere più trascurata: dotare anche l’Italia di quelle infrastrutture di cui gli altri Paesi con cui ci confrontiamo si stanno rapidamente dotando - commenta Renato Soru, Presidente e Amministratore Delegato di Tiscali -. La banda larga è il cuore di un Paese moderno e civile. Le decisioni che verranno prese su questo progetto determineranno la competitività dell'Italia di domani. Ecco perché Tiscali lavorerà al fianco degli altri operatori e delle Istituzioni mettendo in campo il meglio delle proprie risorse".

"Ho incontrato Parisi, Gubitosi, e Bertoluzzo e oggi siamo insieme, tutti pienamente coinvolti nel progetto", aggiunge Soru. "Entriamo in un progetto che si vuole di tutti gli operatori, ciascuno contribuendo con il proprio know-how e con la propria capacità tecnologica e di mercato. È vero, concordo che è suonata strana l'assenza della nostra società. Non fosse altro - conclude - per gli importanti investimenti che abbiamo sempre fatto sulla rete, tanto da renderla forse una delle quattro principali reti in Italia con i suoi oltre 600 siti in unbundling local loop".

04 Giugno 2010