4G mobile, la Francia si prepara per la gara

FREQUENZE

L'Authority punta all'assegnazione dello spettro già entro l'estate del prossimo anno. Si tratta con il governo sulle modalità di attribuzione delle risorse

di Patrizia Licata
4G, dopo l’asta tedesca, potrebbe presto arrivare quella francese. Il regolatore Arcep è in trattative con il governo per avviare il processo di assegnazione delle frequenze per il 4G. Secondo quanto reso noto dall’Arcep stessa, lo spettro per la rete mobile di quarta generazione potrebbe essere assegnato anche prima dell’estate del 2011.

“Stiamo trattando con il governo su come attribuire le frequenze e avvieremo il processo entro la fine dell’anno, in modo da assegnare lo spettro al più tardi nell’estate del 2011”, ha dichiarato il presidente Jean-Ludovic Silicani.


Restano tuttavia dei nodi da sciogliere. Silicani ha spiegato che c’è disaccordo sui tempi e i metodi dell’allocazione delle bande nelle frequenze degli 800MHz e dei 2,6GHz.
"Il 4G è un dossier complesso", ha detto il presidente dell’Arcep; in particolare, gli esperti non sono d’accordo se i due blocchi di frequenze debbano essere assegnati allo stesso tempo oppure prima l’uno e poi l’altro.

10 Giugno 2010