Telefonica cede l'8% di Portugal Telecom

MERCATI

La vendita decisa per scongiurare il conflitto di interessi nell'assemblea del 30 giugno, quando gli azionisti del gruppo portoghese voteranno l'offerta per Vivo avanzata dal gruppo di Alierta

di Enzo Lima
Telefonica ha venduto una quota dell'8% in Portugal Telecom. A riportare la notizia alcuni media portoghesi, tra cui la Tv Sic e il quotidiano finanziario Jornal de Negocios. La notizia, che però non è stata confermata dal gruppo spagnolo, arriva in vista dell'assemblea in agenda per il 30 giugno, quando gli azionisti di Portugal Telecom decideranno se accettare l'offerta da 6,5 miliardi di euro formulata da Telefonica per la quota nella brasiliana Vivo .

Per Telefonica, infatti, ci potrebbe essere un vero e proprio conflitto di interessi se le fosse consentito di votare sulla sua stessa offerta di acquisto per Vivo. A sottolineare per primo il rischio è il chairman di PT, Henrique Granaideiro, in un’intervista a Diario Economico, precisando però che non spetterà a lui “la decisione se permettere o meno a Telefonica di partecipare all’assemblea, ma al presidente del meeting”.
Gli azionisti di PT sono chiamati a votare sull’operazione il prossimo 30 giugno, ma il Cda del gruppo ha più di una volta affermato che l’offerta di Telefonica sottovaluta Vivo. Per convincere gli azionisti Telefonica ha offerto una extracedola di 1 euro ad azione agli azionisti PT se dovesse essere accettata l’offerta sul carrier brasiliano.

23 Giugno 2010