Nokia e Nsn, test Lte sulle frequenze a 800 Mhz

BANDA LARGA MOBILE

Prime prove in Finlandia per l'Lte sul dividendo digitale. Dimostrata l'interoperabilità delle infrastrutture di rete Lte di Nsn con il modem Lte di Nokia

di Patrizia Licata
Test congiunto di Nokia Siemens Networks e Nokia, su apparati di Nsn, sulla banda degli 800 MHz, lo spettro noto come dividendo digitale, le frequenze liberate dallo switch off della tv analogica e dal conseguente passaggio alla tv digitale.

Si tratta, secondo le due aziende, di un passo in avanti decisivo verso la commercializzazione dell’Lte sulla banda del dividendo digitale e in particolare un colpo sull'acceleratore per lo sviluppo del 4G nelle aree rurali.

Le prove, effettuate presso l’Lte Center of competence di Nsn ad Espoo, Finlandia, seguono l’avvio della produzione, da parte del gruppo, delle stazioni base Flexi Lte-ready per la banda degli 800 MHz ad aprile e completano i primi test condotti sempre con Nokia nelle bande dei 2100 MHz e 2600 MHz.

Grazie ai nuovi test le due aziende hanno dimostrato l’interoperabilità della infrastruttura di rete Lte di Nsn (Single Ran, Flexi multiradio base station, Evolved packet core e relativo software) con il modem Internet multibanda RD-3 Lte-capable di Nokia.

02 Luglio 2010