Sony Ericsson riduce i costi e taglia 2mila dipendenti

CRISI

Sony Ericsson ha annunciato un nuovo piano di ristrutturazione che prevede il taglio di 2mila dipendenti. L’annuncio ha fatto seguito alla presentazione dei risultati del primo trimestre che hanno fatto registrare una perdita netta di 293 milioni di euro a fronte al profitto di 133 milioni registrato nello stesso periodo dello scorso anno e un forte calo delle vendite (35,7%). “La prima parte dell’anno è stata molto difficile – ha spiegato Dick Komiyama –. Questo piano ha l’obiettivo di tornare al profitto nel più breve tempo possibile”. L’azienda ha previsto che per completare il piano di riduzione dei costi ci vorranno 200 milioni di euro.

17 Aprile 2009