In America Latina le grandi manovre di Telecom

MERCATI

Grandi manovre per Telecom Italia in America Latina. Tim Participacoes, la holding della Tim in Brasile, ha annunciato oggi l'acquisto del controllo indiretto di Intelig, operatore di telefonia fissa e dati brasiliana. “Alla conclusione dell'operazione, la Tim Participacoes controllerà il 100% del capitale sociale dell'Intelig - spiega l’azienda in una nota -. L'operazione permetterà alla Tim di affermarsi come forte player in servizi convergenti grazie all'offerta di servizi multiple play (telefonia mobile, fissa, banda larga e tv) sulla base della rete di Intelig, oltre ad incorporare la sua base di clienti”.  La Jvco Participacoes, società che controllava l'Intelig, otterrà fino al 6,15% del totale delle azioni ordinarie e fino al 6,15% delle azioni preferenziali emesse da Tim Participacoes per l’operazione. “Questa operazione sarà benefica per tutto il settore delle Tlc in Brasile, che diventerà ancora più competitivo - ha dichiarato, Luca Luciani, presidente Tim Brasil - Si tratta inoltre di una ulteriore dimostrazione di quanto Telecom consideri strategico il mercato brasiliano”.



L'altro fronte caldo è l'Argentina. Stando a qaunto riporta la stampa argentina il Ministero della Pianificazione ha respinto, lo scorso 13 aprile, il ricorso presentato dell’operatore contro la nomina di due osservatori da parte dell'Antitrust in Telecom Argentina. Quello stesso giorno Telecom ha presentato un ricorso contro la decisione dell’Antitrust di Buenos Aires, di bloccare il diritto di voto del gruppo di Bernabè nelle società di Telecom Argentina a causa della presenza di Telefonica nella telefonia locale e nell'azionariato di Telco. Su quest’ultimo ricorso il Ministero della Pianificazione non si è ancora espresso.




17 Aprile 2009