France Telecom-Vivendi, tregua in nome della pay-tv

RUMORS

La fusione (tra Orange Cinema Series, oggi solo su IpTv, e Tps Star di Canal Plus), permetterebbe a Canal Plus di scongiurare l'accusa di monopolio

di Patrizia Licata
France Telecom e Vivendi pronte a seppellire, almeno in parte, l’ascia di guerra, e a dimostrare che sul mercato francese della pay tv c’è ancora concorrenza. Secondo i quotidiani Le Tribune e Le Figaro, sarebbe in corso la trattativa per un accordo tra Orange e Canal Plus per la fusione di almeno uno dei canali cinema della piattaforma Orange Cinema Series con Tps Star formando una joint venture 50-50.

Questa società congiunta offrirebbe un’alternativa credibile a Canal Plus, renderebbe Orange Cinema Series disponibile per altri consumatori, non solo gli abbonati alla IpTv di France Telecom, come è oggi, e permetterebbe al canale Tps Star (a pagamento su Dtt o satellite) di rafforzare la propria posizione rispetto a Canal Plus.

Le due aziende interessate non hanno per ora dato conferma ufficiale, ma l’accordo sarebbe parallelo alla trattativa in corso tra France Telecom e la Lega Calcio francese per la distribuzione di Orange Sport, che al momento, così come Orange Cinema, viene trasmesso solo su banda larga: il gruppo tlc vorrebbe fare della Lega il partner (con ingresso nel capitale) del proprio canale sportivo, per non sobbarcarsi più da sola il conto annuale dei diritti tv del calcio, che ammonta a 200 milioni di euro.

In entrambi i casi, France Telecom mostra di essere pronta a cercare nuovi investitori per i propri canali tv, come sottolineato dal Ceo Stephane Richard. Richard potrebbe confermare (o smentire) i contenuti delle trattative in corso giovedì 29 luglio durante la presentazione dell’ultima semestrale.

“Richard vuole far vedere che la sua strategia di alleanze nell’audiovisivo sta entrando in una fase concreta”, commenta Les Echos. “Per Canal Plus, l’accordo con France Telecom, al di là di un interesse economico, avrebbe l’obiettivo di dimostrare che c’è ancora concorrenza sul mercato francese della pay tv. Per Orange Cinema Series, oggi disponibile solo agli abbonati del triple play dell’operatore, un avvicinamento a Tps permette di uscire dalla logica di una distribuzione esclusiva e di godere invece di una distribuzione allargata a tutte le piattaforme”.

Le due partner, rivali storiche, dovranno appianare alcune difficoltà, comprese le questioni antitrust. Per un osservatore sentito da Les Echos, il sodalizio Vivendi-France Telecom è tra due gruppi che hanno già una posizione dominante, l’uno nella pay tv e acquisto dei diritti, l’altro nell’accesso a Internet su banda larga. Gli altri editori e produttori di contenuti hanno già alzato la guardia.

27 Luglio 2010