Lte, conclusi con successo i test di interoperabilità

ZTE

Zte annuncia di aver completato con successo i testdi interoperabilità Msf Lte/Epc. Zte è una delle aziende ad aver partecipato e completato con successo i test MultiService Forum.

I test sono stati eseguiti da China Mobile e Vodafone in Cina e Germania rispettivamente. Zte ha preso parte ad entrambi, fornendo avanzati dispositivi tra cui Lte eNodeB, apparati Evolved Packet Core (Epc) e componenti IP Multimedia Subsystem (Ims).

Tutti i vendor di core network hanno seguito due diverse tipologie di test: stand alone e interoperabilità . L’obiettivo è quello di valutare le prestazioni degli apparati in diverse condizioni di implementazione. Scopo finale è quello di valutare la maturità dell’inter-working Epc in ambiente multi-vendor e di promuovere lo sviluppo della core network nell’ecosistema Lte.

Nell’esperimento tenutosi presso i laboratori Vodafone in Germania, Zte è stato il fornitore esclusivo di eNodeBs e ha superato con successo i test stand alone e quelli di interoperabilità con Starent, Bridgewater, Nec ed altri vendor.

Zte ha inoltre preso parte ai test presso i laboratori di China Mobile a Pechino per valutare l’interoperabilità end-to-end delle principali interfacce Lte. In aggiunta, l’azienda ha concluso tutti e tre gli esperimenti di roaming tra i due laboratori e realizzato la prima chiamata Ims Lte utilizzando interconnessioni multi-vendor.

A oggi, l’azienda ha implementato 7 reti Lte commerciali e quasi 50 trial Lte per i principali operatori in Europa, Stati Uniti, Asia-Pacifico e Mea. Con l’obiettivo di portare il mercato delle telecomunicazioni verso il 4G, Zte continuerà a guidare l’innovazione introducendo soluzioni sofisticate, efficaci e convenienti.

29 Luglio 2010