Twitter e YouTube: per l'Agcom web-restyling in salsa 2.0

ONLINE

L'Authority presieduta da Calabrò rifà il look al portale Internet: contenuti audio e video per rendere l'informazione più vicina ai consumatori

di Mario Sette
Restyling in nome del 2.0 per il sito Internet dell'Agcom. L'Authority presieduta da Corrado Calabrò ha deciso di rifare il look del proprio portale con lo scopo di "avvicinare l’Istituzione al mondo dell’informazione online e alle nuove modalità di comunicazione, in un’ottica di maggior trasparenza e fruibilità per gli utenti e mediante un arricchimento dei contenuti ed una più agevole accessibilità ad essi".

Completamente rinnovato nella grafica, nell’organizzazione tematica e nelle modalità operative, il portale www.agcom.it si presenta arricchito di contenuti audio, video ed immagini e fa capo alla strategia che punta a dotare l’Autorità di una gamma di strumenti di comunicazione istituzionale "più ampia e al passo coi tempi". E in questo nuovo approccio, rientrano anche la nascita del canale Twitter (AGCOMunica), Youtube o, ancora, le piattaforme alternative come Vimeo.

Sempre nell’ottica di una comunicazione istituzionale moderna e trasparente l'Agcom ha dato il via alla Newsletter “Letter@gcom”, con l’obiettivo di approfondire alcuni argomenti di stretta attualità – scelti di volta in volta in base alla rilevanza per i consumatori e per il mercato, contribuendo - questo è l’auspicio - ad arricchire il dibattito sulle innovazioni nel settore delle tlc, della TV e degli altri media.

01 Settembre 2010